Salta al contenuto principale

Nadal, Platini, Ibra e Lukaku

Festival dello Sport stellare

(ma sarà solo su internet)

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

Il sei volte campione del mondo di Formula 1 Lewis Hamilton, la leggenda del tennis Rafa Nadal, il quattro volte vincitore del Tour de France Chris Froome. Poi gli attaccanti di Inter e Milan Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il numero uno della Liga Javier Tebas.
Senza dimenticare altre leggende come Michel Platini, Zico, Bernard Hinault e Javier Sotomayor. Sono solo alcuni dei grandi campioni e dei personaggi del mondo dello sport che saranno protagonisti del Festival dello Sport 2020, organizzato da La Gazzetta dello Sport e da Trentino Marketing, che si svolgerà dal 9 all’11 ottobre in una veste rinnovata come svelato nella presentazione oggi a Milano.

Complice la situazione Covid, infatti, la terza edizione dell’evento sarà in formato «Digilive»: chiunque potrà seguire gli oltre 60 eventi con più di 100 ospiti live in streaming sul sito ufficiale, con parte degli appuntamenti che sarà svolta anche dal vivo a Milano tra la Sala Buzzati e il Piccolo Teatro Strehler. Per partecipare agli eventi sarà necessario accreditarsi sul sito ilfestivaldellosport.it, che a breve aprirà le iscrizioni.

Rimandato al prossimo anno quindi l’appuntamento con Trento, sede delle prime due edizioni. «In quest’anno così particolare Il Festival dello Sport poteva sembrare una corsa a ostacoli, ma abbiamo fatto il miracolo, grazie alla forza trascinante delle edizioni passate e all’impegno di Gianni Valenti e di tutti gli organizzatori», ha detto il presidente di Rcs Urbano Cairo.

«Avremo con noi tanti grandi campioni per un’edizione virtualmente senza confini e aperta all’intero popolo sportivo, che potrà seguire online in numero molto maggiore i suoi campioni e vivere le emozioni di queste giornate».

Saranno quattro le tipologie di eventi previste dal programma: Talk, Masterclass (vere e proprie lezioni per imparare dai migliori), Academy Salute e Book Club. Per quanto riguarda i talk, saranno tre giorni pieni di eventi: si comincia il venerdì con Lewis Hamilton, Bernard Hinault, Aleksander Kilde, Fiona May, Chuck Jura e Bob Morse intervistati da Dino Meneghin e Dan Peterson, oltre al ministro Spadafora e al presidente del Coni Malagò.
Sabato toccherà a Gianmarco Tamberi che intervista Javier Sotomayor, Jannik Sinner, Rafa Nadal, Lukaku, Michel Platini, Ibrahimovic, Frank Chamizo e Nives Meroi. Domenica, la chiusura sarà dedicata a Hervé Barmasse, Carolina Kostner, le mamme dello sport Pennetta, Cagnotto e di Francisca, Marcello Lippi e Fabio Cannavaro, Zico con Franco Causio, Christian Froome, Federica Brignone, Gianluca Vialli intervistato da Walter Veltroni.

«Sarà un evento bellissimo, tantissimi si collegheranno in streaming e saranno numeri importanti. È come dire che il Festival non solo non lascia ma più che raddoppia grazie allo streaming. A volte si fa necessità virtù ma con un pò di fantasia si può fare di meglio e di più», ha aggiunto Cairo.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy