Salta al contenuto principale

La rivincita di Cannavaro

Scudetto con il Guangzhou Evergrande

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Vincendo al Tianhe Stadium per 3-0 contro lo Shanghai Shenhua nella 15esima e ultima giornata di ritorno della SuperLeague, il Guangzhou Evergrande guidato in panchina da Fabio Cannavaro ha conquistato lo ‘scudetto’ cinese.

Le reti, per i padroni di casa, portano la firma di Wei Shihao, Park Ji-Soo ed Elkeson. Nella classifica finale, il Guangzhou, capace di vincere il titolo nazionale con un bottino di 72 punti, mantiene le due lunghezze di vantaggio sulla seconda della classe, il Beijing Guoan, che si è imposto per 3-2 sullo Shandong Luneng.

Terza piazza per lo Shanghai Sipg, che rifila un tennistico 6-0 allo Shenzhen di Roberto Donadoni, già matematicamente retrocesso assieme al Beijing Renhe. Per il Guangzhou Evergrande, in passato allenato con grandi risultati anche da Marcello Lippi, si tratta dell’ottavo trionfo nel massimo torneo del Sol Levante.

Una bella rivincita per Cannavaro, che era stato “costretto” dalla società a lasciare la panchina per seguire un non meglio precisato corso di “cultura aziendale”, provvedimento poi rientrato con un precipitoso dietro front.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy