Salta al contenuto principale

Sci al chiodo

per Tina Weirather

Chiudi

Tina Weirather

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi
«Pensione. Tutto ha una fine, tranne la salsiccia che ne ha due. Si l’ho detto. Da oggi sono ufficialmente in pensione e una pensionata. La corsa è stata emozionante, una avventura lunga una vita. Tutto quello che sono oggi, lo sono per merito dello sci. 15 anni dopo la mia prima gara in Coppa del Mondo posso dire senza rimpianti di avere dato il massimo».

Con queste parole sulla sua pagina Facebook la stella del circo bianco Tina Weirather, ha annunciato il suo addio alle gare.
 
Poche parole e una marea di sorrisi, indirizzati a amici e tifosi in video sui social, per congedarsi da una carriera brillante che ha visto la 30enne campionessa del Liechtenstein vincere 2 coppe del mondo di supergigante e salire ben 41 volte sul podio (9 vittorie, 17 volte seconda, e 15 volte al terzo posto).
 
Figlia di due campioni come l’ex discesista austriaco Harti Weirather e della olimpionica del Liechtenstein Hanni Wenzel, Tina è stata anche bronzo olimpico nel superg a Pyeonghang nel 2018, e poi argento nella stessa gara ai mondiali di St. Moritz nel 2017. Sfortunata ai Giochi di Sochi, dove fu portabandiera del suo paese ma non potè gareggiare a causa di un infortunio, uno dei tanti della sua carriera durata 15  anni, nel corso dei quali la campionessa di Vaduz è stata operata ben sette volte alle ginocchia.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy