Salta al contenuto principale

Giannelli: «Tokyo, scelta sofferta,

ma è giusto rinviare»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

L’Olimpiade di Tokyo 2020 è stata ufficialmente posticipata di un anno e si svolgerà quindi nel 2021. Ad annunciarlo è stato lo stesso CIO (Comitato Olimpico Internazionale), che ha concertato la decisione con il Governo Giapponese ed il Comitato organizzatore. La diffusione senza precedenti ed imprevedibile dell’epidemia Coronavirus sta accelerando e nelle circostanze attuali e sulla base delle informazioni fornite dall’OMS, non c’erano i presupposti per organizzare un simile evento.

Fra i possibili protagonisti dei Giochi a cinque cerchi nel Sol Levante avrebbe potuto esserci il capitano di Trentino Volley, Simone Giannelli che ha commentano così la notizia: «Credo che il rinvio di un anno dell’Olimpiade di Tokyo sia stata una decisione sofferta per gli organizzatori e per l’intero comitato olimpico perché nella storia recente di questo evento mai era successo. Al tempo stesso penso che sia stata la decisione più corretta, soprattutto tenendo conto del momento che il mondo sta vivendo. Stiamo combattendo la partita più importante e dobbiamo essere uniti, anche nelle decisioni e nel senso di responsabilità. Disputare fra un anno i giochi a cinque cerchi è il problema minore; è la soluzione migliore perché immagino sarebbe stato difficile affrontarli nel 2020 con uno spirito sereno. Nel 2021 mi auguro che avremo ritrovato tutti la giusta serenità e saremo ancora più felici di confrontarci, godendoci appieno un evento che, parlo per esperienza personale, è il massimo che un atleta possa vivere. Ed è giusto che lo viva al massimo, senza angosce».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy