Salta al contenuto principale

Seconde case fuori regione

nel nuovo dcm sparisce

il divieto di spostamento

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Salta nel nuovo dpcm il divieto nazionale di raggiungere la seconda casa fuori regione: lo ha spiegato poco fa, in conferenza stampa, il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti.

La questione per il Trentino, isola "gialla" in un nord Italia arancione o rosso, è delicata perché significa che molti turisti potrebbero spostarsi, per quanto poi le attività praticabili sarebbero limitate alla chiusura degli impianti dello scio alpino e di altre strutture di svago.

Nei prossimi giorni vedremo se piazza Dante tenterà, tramite ordinanza, di mettere qualche paletto a questi flussi.

Fugatti, infatti, anche oggi ha sottolineato che è fondamentale continuare a rispettare tutte le regole di prevenzione (distanzaiamento, amscherina, igiene delle mani e altre prescrizioni), se si vuole conservare questa classificazione di rischio moderato in area gialla, che significa libertà di spostameno all'interno del territorio provinciale.

«Siamo l'unica area mdel nord inn giallo, bisogna continuare a fare atternzione, per sperare di restarci. Quindi, che sia chiaro che le regole vanno sempre rispettate», ha insistito il capo della giunta provinciale.

Come noto, ai confini del Trentino si affacciano altre colorazioni: il rosso di Alto Adige e Lombardia (entrambe intenzionate a contestare questa classificazione facendo ricorso al Tar) e l'arancione del Veneto, regione che peraltro proprio nelle ultime 24 ore, per la prima volta da mesi, non ha registrato decessi e che vede un rallentamento marcato anche dei contagi.

Per tornare agli spostamenti fonti di palazzo Chigi hanno confermato all'agenzia Ansa che il nuovo dpcm permette di recarsi nelle seconde case anche fuori regione. Il testo, infatti, disciplina che "è comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione" e, a dispetto del decreto sulle misure per le festività natalizie non è specificato il divieto degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione.

Resta, per ogni altro tipo di spostamento che non sia per motivi di necessità, lavoro, studio o salute, il divieto di spostarsi in un'altra Regione.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy