Salta al contenuto principale

Un nuovo modo di insegnare

la pallavolo ai più piccoli

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

Domenica mattina è in programma a Trento un incontro molto speciale, per scoprire un nuovo modo di fare pallavolo giovanile. Dalle 9 alle 12.30, nella palestra delle scuole elementari di Mattarello, sarà infatti presentato S3, il nuovo progetto scuola promosso dalla Federazione nazionale pallavolo in tutta Italia.

Per illustrare direttamente agli istruttori di minivolley ed a tutti i tecnici ed i dirigenti interessati questo nuovo progetto – che prevede la formula del 2contro2, 3contro3, a partire dalla scuola primaria fino alla secondaria di secondo grado coinvolgendo bambini e bambine attraverso una formula semplice, dinamica ed innovativa – è stato programmato questo incontro. Valido anche come aggiornamento ma solamente per istruttori di minivolley ed insegnanti Iprase, ma non per gli allenatori con il grado.

Relatore del corso in palestra sarà Cinzia Businaro, docente nazionale, per illustrare questo nuovo modo di far sviluppare la pallavolo per i più piccoli: uno degli scopi di S3 è di promuovere il volley in palestra, ma anche in eventi di piazza ed in vere e proprie feste della pallavolo, con lo scopo di far giocare la famiglia intera, dai bambini ai ragazzi. Il progetto si basa su una dettagliata progressione tecnico/didattica e su percorsi di gioco adatti per ogni fascia d’età, il tutto finalizzato alla realizzazione del gesto tecnico della schiacciata, elemento fortemente attrattivo della pallavolo.

L'idea centrale è quella di concentrare energie ed attenzione su valori forti come sport, squadra e salute, coniugandoli anche al gesto tecnico.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy