Salta al contenuto principale

Da venerdì a domenica

screening Covid a tappeto:

Bolzano usa i seggi elettorali

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

A Bolzano saranno 22 strutture ad effettuare i test rapidi durante lo screening di massa, in programma dal 20 al 22 novembre. Saranno complessivamente 120 le postazioni gestite da personale dell’Azienda Sanitaria e, per quanto riguarda gli aspetti amministrativi, da personale reperito dal Comune. Un’operazione che richiede un impiego di circa 400 persone. Lo hanno comunicato il sindaco Renzo Caramaschi e il suo vice Luis Walcher.
Sono in corso le verifiche tecniche dei locali individuati.
Sono state scelte fondamentalmente le palestre dotate di bagni e spogliatoi delle scuole che di norma ospitano le varie tornate elettorali. «Per quanto possibile - ha detto il sindaco - si cercherà di far coincidere i seggi elettorali dove di norma i cittadini si recano a votare con gli edifici dove verranno eseguiti i tamponi». I dettagli dell’operazione saranno comunque resi noti nel corso di un’apposita conferenza stampa in programma nelle prossime ore.
«Mi auguro - ha detto Caramaschi - che quante più persone possano partecipare a questo screening di massa per contribuire ad individuare soprattutto i positivi asintomatici e metterli in quarantena per una decina di giorni nella speranza che questo possa interrompere la catena dei contagi». Il primo cittadino ha voluto ringraziare quanti nelle ultime ore hanno comunicato la propria disponibilità a mettere a disposizione locali ed infrastrutture per eseguire i test. Walcher ha ricordato che le strutture saranno aperte per i test da venerdì 20 a domenica 22 con orario continuato 8.00-18.00.

LEGGI ANCHE: IN ALTO ADIGE SCREENING DI MASSA PER 350 MILA PERSONE

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy