Salta al contenuto principale

La storia del Bambi cieco

e del cacciatore che

lo salva col biberon

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Le storie di salvataggio degli animali riservano sempre grandi emozioni e da Roncone, frazione del Comune di Sella Giudicarie, arriva un salvataggio curioso: nei giorni scorsi infatti, Ruggero Amistadi di Roncone, ha salvato un cerbiatto di poche settimane, nato cieco. Il piccolo e dolce animale, dopo essere stato abbandonato dalla mamma, vagabondava spaesato nei boschi in prossimità del Forte Cariola. «Essendo cieco - commenta Ruggero Amistadi, grande amante della montagna e cacciatore della sezione di Roncone - non sapeva dove stava andando, sbatteva contro piante e muri che incontrava lungo il tragitto oltre a non avere coscienza del pericolo che ha rischiato di correre stando sulla strada, a forte rischio di impatto con le macchine».

Amistadi, dopo aver avvertito il guardiacaccia di zona Michele Rocca, ha portato nel giardino di casa il piccolo cerbiatto e, da ormai qualche giorno, lo accudisce amorevolmente allattandolo quotidianamente. «In attesa – prosegue Amistadi – che il Corpo Forestale venga a prenderlo, mi sono preso volentieri carico di nutrire il piccolo animale che, dopo un primo periodo di adattamento, adesso riconosce la mia voce. Mi alzo all’alba per allattarlo con il biberon e in poche ore mi ci sono affezionato».

Lo sfortunato animale sarà trasferito in uno dei centri faunistici attivi sul territorio provinciale la fine di crescere in sicurezza.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy