Salta al contenuto principale

Coronavirus: è "fuggito"

dalla quarantena in casa

per andare al bar a Tione

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

Un uomo delle Giudicarie rischia una multa tra i 400 ed i 1.000 euro per aver violato i 14 giorni di quarantena ed essere uscito di casa, dove era in isolamento dopo essere rientrato da un viaggio in Asia.

Nei giorni scorsi l'uomo è stato fermato e identificato in un bar di Tione dalla Polizia locale delle Giudicarie, mentre avrebbe dovuto essere a casa.

"L'osservanza dell'isolamento domiciliare, a prescindere dal motivo per cui sia stato disposto, viene rimessa in larga parte al senso civico ed alla coscienza del singolo individuo. Non è pensabile che su tutti i soggetti sottoposti a quarantena sia svolto un controllo costante 24 ore su 24 da parte dell'Autorità sanitaria o delle forze di Polizia", ricorda la Polizia Locale delle Giudicarie in una nota.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy