Salta al contenuto principale

Muore dieci giorni dopo

la caduta in moto

alla Mochena sulla Valsugana

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

È morto dopo aver lottato per una decina di giorni all’ospedale Santa Chiara, dove era stato trasferito a seguito di una paurosa caduta in moto.
Non ce l’ha fatta il cinquantacinquenne tedesco che poco dopo il mezzogiorno di domenica 2 agosto aveva perso il controllo della sua due ruote, mentre stava viaggiando lungo la statale della Valsugana.

L’uomo era finito a terra mentre stava procedendo da Pergine in direzione del capoluogo. Il cinquantacinquenne tedesco aveva appena oltrepassato il bar Alla Mochena e stava per affrontare la curva in corrispondenza della cava Corona, quando ha improvvisamente perso il controllo della sua moto, finendo dapprima contro il guard rail e poi sull’asfalto.

Subito altri automobilisti avevano dato l’allarme contattando la centrale unica per l’emergenza, i cui operatori avevano mobilitato i vigili del fuoco volontari di Civezzano, il personale sanitario e l’elicottero dei vigili del fuoco permanenti di Trento.

L’uomo dopo aver ricevuto le prime cure era stato trasferito all’ospedale Santa Chiara in condizioni che erano fin da subito apparse molto gravi. I carabinieri avevano portato a termine i rilievi per ricostruire la dinamica dello schianto, che non aveva coinvolto altri veicoli.

Si pensa che il cinquantacinquenne possa aver accusato un malore: non erano stati trovati segni di frenata e le condizioni in cui era stato soccorso avevano fatto propendere per questa ipotesi. Quando i sanitari lo avevano raggiunto era già privo di sensi anche se - stando alle testimonianze degli altri automobilisti - non sembrava avesse riportato traumi particolarmente violenti finendo a terra. Con il passare dei giorni la speranza era che l’uomo potesse superare la fase più critica ma purtroppo non si è più ripreso, prima di spegnersi nel primo pomeriggio. A Trento già da giorni erano scesi alcuni familiari dell’uomo, che stavano seguendo l’evolversi della situazione. Ora purtroppo ogni speranza di vedere il loro caro riprendersi è andata delusa e dovranno occuparsi delle meste incombenze per il rientro della salma in Germania.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy