Salta al contenuto principale

Nuova slittovia in Panarotta:

salgono i costi,  il Comune paga

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 5 secondi

In attesa di una riapertura di piste ed impianti di sci (possibile entro fine gennaio) non si ferma l’impegno del comune di Pergine e delle amministrazioni dell’Alta Valsugana a favore della skiarea della Panarotta. Con una recente determina delle Direzione lavori pubblici e patrimonio una prima variante e modifica contrattuale al progetto di realizzazione della nuova pista di slittino (nella foto il tracciato e avrà un importo complessivo di 342 mila euro). 

Vista la progettazione esecutiva e definitiva del dottore forestale Giovanni Martinelli dello studio Gea di Cavalese e le indicazioni del direttore dei lavori Remo Valentini si rende ora necessaria una variante progettuale di poco più 89 mila euro coperta con il recupero del ribasso d’asta (14,600 euro) e parte delle somme a disposizione, con l’importo totale dei lavori che sale a 257 mila euro. Una variante progettuale resa necessaria da prevedere maggiori movimenti terra e relativi inerbimenti, l’aumento di utilizzo di materiale drenante, con due nuovi tratti di muri e scogliera di sostegno del terreno e l’allungamento delle barriere in legno di protezione sulla banchina a valle, migliorando sicurezza e protezione della pista di slittino e dell’intera ski-area dove viene inserita.

Slittovia che manterrà comunque le sue caratteristiche originarie con punto di partenza nei pressi del rifugio Chalet Panarotta a quota 1.788 e arrivo alla stazione a valle dell’impianto Montagna Granda a quota 1.583 m, con lunghezza complessiva (con il sentiero d’accesso lungo 215,03 ml.) di 1.716 metri, dislivello di 239 m., pendenza media del 14% e larghezza del tracciato sarà di 2.50 metri più 0.50 m. di banchina a monte. I nuovi lavori sono stati affidati all’impresa Zampedri Lorenzo Srl di, già esecutrice dell’appalto principale, che seguirà l’opera per ulteriori 89.365 euro e che avrà a disposizione ulteriori 48 giorni per completare i lavori (140 giornate lavorative in totale).

Nella sua ultima seduta la giunta comunale di Pergine ha anche stabilito un trasferimento di 31.500 euro a favore della società di gestione Panarotta Srl per la stagione sciistica 2020-2021 come previsto dall’accordo quadro e dagli obblighi di servizio pubblico e determinazione del trasferimento compensativo a fronte di agevolazioni per scuole, famiglie e studenti (pacchetti famiglia) previsti dalla stessa società di gestione. L’intero trasferimento compensativo per il 2020-21 è pari a 180 mila euro (88 mila a carico della Comunità di Valle e 30 mila per il comune di Levico, con somme minori per gli altri 12 comuni dell’ambito), in attesa che la nuova stagione sciistica possa finalmente partire alle luce dei nuovi protocolli e misure di sicurezza contro Covid 19.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy