Salta al contenuto principale

Una casa per i senzatetto:

dalle Orsoline la struttura

con gestione Punto d'Incontro

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Ha aperto ieri la nuova struttura che accoglierà, per il periodo dell’emergenza sanitaria Covid-19, persone senza dimora o in stato di grave difficoltà.
Si tratta di Casa Sant’Angela, immobile di proprietà della Compagnia di Sant’Orsola e oggi reso in comodato d’uso gratuito, al civico 126 di via Rosmini, a Trento.

Da 22 a 27 i posti disponibili, con assistenza h 24: ieri sono state già accolte dieci persone, e altre 12 arriveranno nella giornata di oggi.
La struttura, oltre a dare la possibilità di accogliere chi si trova a vivere ancora in strada, permette di avere dei posti dedicati agli eventuali senza dimora che manifestino sintomi del coronavirus.

La gestione è affidata al Punto d’Incontro, che dalle 8 alle 22 garantirà la presenza di 3 operatori e si occuperà della fornitura dei pasti (colazione, pranzo e cena), di lavanderia e pulizie, mentre per la notte - dove è previsto un presidio della Croce Rossa, gli operatori resteranno comunque reperibili in caso di necessità specifiche. Il tutto grazie anche al coordinamento delle politiche sociali della Provincia, alle Suore Orsoline, a Fondazione comunità solidale, alle Politiche sociali del Comune di Trento e alla Croce Rossa.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy