Salta al contenuto principale

Riaprono nidi e materne

10 mila mascherine gratis

a bimbi e ragazzi della città

Riprendono anche le attività estive: ecco come e quando

Chiudi
Apri

Ansa

Tempo di lettura: 
2 minuti 34 secondi

Diecimila mascherine colorate a tutti i bambini della città di Trento. Verranno consegnate nei prossimi giorni direttamente alle famiglie interessate le mascherine che il Comune ha deciso di regalare ai suoi cittadini più piccoli. Si tratta di 9698 dispositivi di protezione.

Nelle circoscrizioni periferiche, riferisce una nota dell’entità locale, la consegna sarà curata dai vigili del fuoco volontari, mentre in città se ne occuperanno i dipendenti comunali. Il pacco conterrà tre mascherine per ogni bambino, lavabili e riutilizzabili, e una lettera che l’importanza di continuare a presentare attenzione alle disposizioni di contenimento della pandemia.

Le mascherine in arrivo sono di due tipi, colorate per i bambini dai tre a cinque anni (in totale 3.039), e bianche con disegni per i bambini dai sei agli undici anni (6.659). In totale i bambini e i ragazzi che le riceveranno sono quindi 9.698.


Ripresa delle attività estive. 

In base alle Linee guida della Provincia Autonoma di Trento per la gestione in sicurezza dei servizi conciliativi ed estivi 2020 per bambini ed adolescenti, le organizzazioni che intendono gestire attività educative e di socialità estive per bambini e ragazzi tra i 3 mesi e i 17 anni dovranno inviare una segnalazione di inizio attività al servizio Attività sociali, preferibilmente per mezzo di pec all’indirizzo: servizio.attivitasociali@pec.comune.trento.it, utilizzando la modulistica predisposta dall’Agenzia per la famiglia della Provincia autonoma di Trento a questo link: https://www.trentinofamiglia.it/Famiglie-al-tempo-del-Covid-19/Estate-20....
Le organizzazioni potranno iniziare l’attività a partire dal giorno seguente la presentazione formale della segnalazione.
Entro 15 giorni dalla presentazione, un gruppo di lavoro misto interno al Comune di Trento valuterà le domande pervenute. Il servizio Attività sociali provvederà a comunicare alle organizzazioni esclusivamente: • il motivato provvedimento di divieto di prosecuzione dell’attività • o l’atto motivato di invito a provvedere a conformare l’attività intrapresa alle Linee guida.
Non ci sarà alcuna comunicazione alle organizzazioni in caso di verifica positiva sul progetto di attività presentato.

Per maggiori informazioni sulle Linee guida provinciali e la relativa formazione con webinar, la modulistica per le organizzazioni, i contributi agli enti organizzatori di soggiorni estivi e i buoni di servizio: https://www.trentinofamiglia.it/Famiglie-al-tempo-del-Covid-19/Estate-2020.


Materne e asili nido. 

Dopo la sospensione dei servizi socio educativi per la prima infanzia a seguito dell’emergenza Covid-19, l’attività degli asili nido del Comune di Trento riprenderà il giorno 18 giugno 2020. Le indicazioni delle linee guida - riferisce una nota - comportano un utilizzo diverso degli spazi in termini di rapporto educatore e bambino per stanza. L’applicazione dei nuovi criteri ha comportato una riduzione di circa il 50% dei posti disponibili rispetto all’effettiva capienza delle strutture.

A tutte le famiglie che hanno manifestato interesse è stata offerta la possibilità di accedere al servizio, mentre le domande presentate oltre i termini sono in corso di valutazione.

Sono pervenute 412 domande, a cui si aggiungono 26 domande oltre i termini. Per le famiglie ammesse, si sono svolti nelle giornate di martedì 17 e mercoledì 18 appositi incontri con il personale del nido. Il servizio sarà erogato per un massimo di 6 ore al giorno, distribuite su varie fasce orarie.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy