Salta al contenuto principale

Borgo: bella la nuova piazza

ma i "gradoni" provocano

infortuni e capitomboli

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 21 secondi

Esattamente quattro mesi fa sono state inaugurate le nuove piazze. Ma in questo periodo quanti episodi di infortunio sono stati segnalati? Da dicembre ad oggi, secondo i tre consiglieri di minoranza Samuele Campestrin, Martina Ferrai e Marco Galvan, ci sono stati alcuni episodi, fortunatamente senza gravi conseguenze. «In particolare - si legge in una interrogazione - abbiamo ricevuto segnalazioni informali in merito a cadute accidentali soprattutto in corrispondenza dei gradoni a fianco della chiesa di Sant’Anna e del gradino davanti all’entrata del municipio, sia in orario diurno che serale, nonostante la presenza di illuminazione». Una situazione che, secondo gli esponenti di Civitas e Innova, non può e non deve passare inosservata visto che «si può facilmente osservare come l’effetto dell’illuminazione non sia facilmente rilevabile al di sopra del gradino, a differenza di quanto invece avviene, invece, nella parte nord di piazza Degasperi. Al sindaco e alla giunta chiedono se siano a conoscenza «di altri episodi non segnalati ufficialmente all’amministrazione ma comunicati anche in maniera informale e se si sono fatte considerazioni in merito alla scarsa visibilità di alcuni punti pericolosi nelle piazze».
I tre consiglieri si dicono preoccupati per la possibile esistenza di situazioni di potenziale pericolo per i cittadini che usufruiscono delle piazze e chiedono di prendere in considerazione eventuali migliorie per elevare il grado di sicurezza e, in un’ottica di sicurezza, di valutare la potenziale scarsa luminosità prodotta dai nuovi lampioni. Non esiste solo un problema di sicurezza in piazza Degasperi. Gli stessi consiglieri, questa volta con una mozione, segnalano anche altre zone. Dopo averlo fatto, nei mesi scorsi, ritornano ancora una volta ad occuparsi dell’intersezione tra via Piccola e via Grandi «dove esiste uno stop con scarsa o quasi nulla visibilità. Il marciapiede e molto utilizzato e le autovetture che da via Gozzer entrano in via Piccola sostengono velocità ben oltre il limite consentito». Situazioni di pericolo sono state segnalate anche in prossimità dell’attraversamento pedonale della Provinciale 109 in prossimità di via Corradi «dove si sono già verificati alcuni incidenti che hanno coinvolto anche persone anziane e che, per poco, ne sono stati evitati altri. Problemi di visibilità esistono anche per le auto che da via Monticello si immettono su via per Roncegno, dati dalla scarsa visibilità dovuta alla presenza all’incrocio sia di pali per illuminazione che della piazzola di raccolta dei rifiuti». A sindaco e giunta, i consiglieri chiedono di «intervenire per la messa in sicurezza delle zone segnalate e di dare avvio ad una mappatura dei punti a pericolosità elevata sul territorio comunale, coinvolgendo la Commissione Consiliare competente, finalizzata anche alla revisione della pianificazione della viabilità urbana». In passato Civitas e Innova si era occupata di via per Telve e via Ortigara. Ora tocca alle piazze ed altre due zone, a sud ed a nord, del centro abitato di Borgo.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy