Salta al contenuto principale

Cinte Tesino: un anno

di affitto gratis a chi arirva

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 58 secondi

«Vogliamo portare nuove famiglie a vivere in Tesino e a Cinte in particolare. Come? Dando lavoro e pagando l’affitto dell’appartamento per un anno». Parola del sindaco Leonardo Ceccato. Il primo cittadino, spiegando in consiglio comunale le linee programmatiche della sua giunta ha annunciato un’obiettivo ambizioso ma fondamentale per il futuro della conca: quello dell’aumento della popolazione. Con un mandato preciso. Riuscire a creare nuovi posti di lavoro con un progetto pilota che coinvolge privati, Provincia e Trentino Sviluppo.
«I nuovi arrivi - ha ricordato Ceccato - ci aiutano a dividere i nostri costi (acquedotti, fognature, pulizia strade, rifiuti ecc.) mandando i tuoi figli nei nostri asili e scuole. Così facendo possiamo realizzare tre cose fondamentali: l’imprenditore realizza i suoi investimenti, la Provincia riesce a contenere uno spopolamento oramai incontrastabile della montagna con le scuole e gli asili che ritornano a respirare aria nuova».
Il sindaco ha poi aggiunto: «I cintesi e in generale i tesini che vorranno affittare un appartamento, possono farlo con l’intermediazione del comune che, anche con il contributo della Provincia, garantirà sia il pagamento dell’affitto che la conduzione dell’appartamento stesso con la stipula di apposite assicurazioni. Questo per il primo anno. Poi le persone possono decidere se continuare con l’affitto o prendere altre direzioni. Gli esercizi di Cinte avranno qualche cliente in più che aiuterà loro a supportare i costi di esercizio».

Il tema dello spopolamento è molto sentito. Un’operazione come quella paventata da Leonardo Ceccato è in atto a Luserna (con successo visto il numero di richieste) e anche Canal San Bovo ha annunciato di voler approfondire la questione.
Nel corso della riunione del consiglio, con il solo voto di astensione dell’ex primo cittadino Angelo Buffa, sono stati quindi approvati gli indirizzi generali di governo letti in aula dal sindaco.

Diversi i punti trattati (legname, strade comunali e forestali, area sportiva, scuole, malghe, bonus neonati, turismo e tanto altro ancora).
Nel corso dei lavori Rugiada Busana e Mirco Mezzanotte sono stati nominati scrutatori per l’intera durata della legislatura ed è stato modificato l’articolo 17 dello statuto per consentire al sindaco di portare a tre il numero degli assessori comunali. Via libera alla commissione elettorale: ne fanno, come membri effettivi, oltre al sindaco anche Gianluca Busana, Sara Fattore e Angelo Buffa. Membri supplenti sono stati eletti Enrico Biasion, Jose Alberto Biasion e Mirco Mezzanotte.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy