Salta al contenuto principale

Altre due classi chiuse:

al Pilati ed al Martini

studenti positivi, a casa

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Nuovo giorno, nuove classi in quarantena. Dopo i casi di mercoledì a Trento (Sacra Famiglia) e di giovedì a Borgo Valsugana (Degasperi), senza dimenticare quelli dei giorni passati, ieri è toccato a Mezzolombardo e a Cles.

Al Martino Martini, infatti, un caso positivo al Covid-19 ha costretto l’Azienda sanitaria, in accordo e collaborazione con la dirigenza dell’Istituto, a intervenire e a chiudere una classe, mandando gli studenti in quarantena. Per tutti, quindi, il protocollo è scattato con tutte le disposizioni. Va detto che tutti i ragazzi stanno bene.

Al Pilati di Cles il caso risale in realtà a mercoledì: uno studente positivo e la classe è in quarantena. In entrambi gli istituti, va detto, l’attenzione è stata altissima e il rispetto delle regole scrupoloso. Tuttavia il virus circola e, purtroppo, tutti sono potenzialmente a rischio.
Il tutto accade nell’ormai consueto silenzio da parte della Provincia, che in queste settimane, pur con una ventina di classi in isolamento in tutto il Trentino, non ha mai detto una sola parola sulla situazione. Nessun accenno, come prassi, nemmeno nel comunicato stampa quotidiano con il bollettino Covid-19. Insomma, quello che accade nelle scuole pare non interessare a nessuno, anche se sarebbe utile, soprattutto al fine di evitare che circolino notizie false, fare chiarezza e agire con trasparenza nell’interesse di tutta la comunità. 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy