Salta al contenuto principale

Uso consapevole di internet: il progetto per i giovani prorogato fino al 2022

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

E’ stato prorogato di un anno, fino al 17 giugno 2022, il progetto rivolto a favorire l’utilizzo consapevole di internet e a prevenirne l’uso problematico da parte dei giovani. Si tratta di un programma psicoeducativo, finanziato dal Ministero della Salute, che la Provincia sta realizzando con il coordinamento del Dipartimento salute e politiche sociali e in collaborazione con l’Azienda provinciale per i servizi sanitari.

La Giunta provinciale di Trento, accanto alla proroga, ha anche approvato il subentro nel percorso del Dipartimento psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione, dell’Università Sapienza di Roma, che ha sostituito il Dipartimento di neuroscienze umane, sempre dell’Università romana, attualmente impegnato nell’ambito del contrasto alla pandemia.


“L’emergenza Coronavirus - commenta l’assessore alla salute e politiche sociali, Stefania Segnana - ha messo ancora più in luce la necessità di percorsi volti a limitare il rischio per l’utilizzo improprio di internet, che soprattutto nei giovani rischia troppo spesso di generare ansia, depressione e dipendenza. Purtroppo la stessa pandemia ha imposto vincoli che ci hanno impedito il coinvolgimento diretto e attivo delle scuole, di qui la richiesta di ulteriori mesi per approfondire questo percorso di prevenzione e sensibilizzazione”.

Il progetto vede quali enti partner, oltre all’Università Sapienza e l’Apss, anche l’Istituto Superiore di Sanità, l’Azienda sanitaria regionale del Molise, l’ASUR Marche e l’ATS Città metropolitana di Milano.

L’obiettivo è la realizzazione di un programma, per lo più basato su strumenti multimediali interattivi, per favorire la conoscenza dei principali fattori di rischio dell’uso problematico di internet e l’acquisizione di abilità finalizzate alla prevenzione di fattori di rischio predisponenti il disagio mentale nei giovani. Saranno costruiti moduli didattici in formato digitale con cui gli studenti potranno mettere in gioco alcune condizioni di stress e sofferenza psicologica in situazioni critiche. Al programma sarà affiancata un’App scaricabile su smartphone per informare, sostenere e consolidare le conoscenze acquisite durate il programma a scuola.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy