Salta al contenuto principale

Piazza Duomo a Natale diventa uno scrigno di luce (con il retroscena)

Chiudi
Apri

foto Mariano Detassis/ Facebook

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Quando sabato è stato acceso il grande albero di Natale in piazza Duomo a Trento, in molti erano rimasti colpiti dalla fioca illuminazione del Duomo e di Palazzo Pretorio: quello che era stato annunciato come un «proto mapping» di luce era apparso una debole illuminazione di alcune parti architettoniche.

Passate 24 ore, svelato il mistero: non erano arrivate in tempo le apparecchiature di illuminotecnica che servivano a creare gli effetti speciali. Ma nella notte il light-designer trentino Mariano Detassis è riuscito a rimediare e questa sera la piazza è apparsa in tutto il suo splendore.

Detassis ha scelto di valorizzare proprio gli elementi storici degli edifici: non proiezioni di palle di Natale e fiocchi di neve, come in passato, ma una sottolineatura di luce di quello che esiste già, e magari si nota poco: rosoni, arcate, marcapiano, per dare una nuova luce al Duomo.

Il risultato è questo, e lascia a bocca aperta: la piazza è diventata un vero scrigno di luce. Una luce in questi tempi bui.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy