Salta al contenuto principale

Andrea Lelli: soddisfazioni d'autore in attesa del nuovo album in primavera

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 25 secondi

Per il cantautore trentino Andrea Leili si aprono nuovi orizzonti musicali legati al ruolo di autore. Il 2019 di Lelli infatti è stato anche dedicato ai corsi svolti alla “Bottega degli autori. Voci&Canzoni”, l’accademia legata al “Festival di Ghedi”. Qui, sotto la guida di Diego Calvetti, ha composto vari brani insieme ad altri quindici musicisti selezionati in tutta Italia in collaborazione con la label internazionale Warner Chappell. Un’esperienza, quella nel centro in provincia di Brescia, conclusa, lo scorso 14 dicembre, per Andrea Lelli con l’importante riconoscimento del premio, che ha il patrocinio della Siae, per il miglior brano dell’anno, “Bagaglio a mano”, scritto insieme ad Irene Venturi e Michele Savino.

<Quella alla “Bottega degli autori” - ci ha raccontato il cantautore - è stata una splendida esperienza durante la quale ho potuto anche incontrare, durante le sessioni di scrittura, cantautori importanti che mi hanno dato molti spunti, tra tutti Marco Masini ed il Cile, senza dimenticare Diego Calvetti che ci ha seguiti con grande attenzione  costringendoci a non accontentarci e spingendoci a tirar fuori il meglio di noi stessi>. Il premio ottenuto è stato per Andrea Lelli la cigliegina sulla torta di questo nuovo percorso d’autore: <E’ stata una grande soddisfazione che ho diviso con Irene Venturi e Michele Savino con i quali ho scritto questa canzone . La speranza ora è che  “Bagaglio a mano” finisca nel repertorio di uno dei big della canzone italiana, in particolare lo immagino interpretato da una voce femminile, a cui la Warner lo ha proposto>. 

 

Il 2020 del musicista che vive in Valsugana sarà legato al suo nuovo album in fase di registrazione negli studi bolognesi di “SanLucaSound” e la cui uscita è prevista in primavera. Un disco, con una tracklist di dieci brani, oltre ad un'undicesima traccia che vedrà protagonista la voce di Mario Cagol nella lettura di “Sopra e sotto il ponte“, un racconto scritto dal cantautore trentino ispirato alla tragedia del ponte Morandi a Genova

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy