Salta al contenuto principale

Malé: 27enne evade dai domiciliari

per andare al pub a bere con gli amici

individuato per l'inseparabile pitbull

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Un ventisettenne residente a Malè è evaso dagli arresti domiciliari per andare al pub con gli amici.

E’ stato arrestato dai carabinieri e condannato per direttissima a ulteriori 6 mesi di reclusione.

Il giovane (E. K. le iniziali) si trovava agli arresti domiciliari per le ripetute violazioni al divieto di avvicinamento ai propri genitori, già vittime di reiterati maltrattamenti.

Venerdì pomeriggio ha pensato di concedersi una piccola “distrazione prefestiva” e si è recato presso un pub del paese, per bere qualcosa in compagnia di alcuni amici.

I carabinieri delle Stazioni di Malè e Vermiglio, che nel corso dei “routinari controlli” non lo avevano trovato in casa, si sono posti sulle sue tracce. Verso sera, lo hanno rintracciato in un locale del paese, dove stava serenamente seduto ad un tavolino, all’esterno del locale davanti al suo boccale di birra.

Indizio inequivocabile della sua presenza è stato il suo inseparabile pitbull, che i carabinieri hanno visto gironzolare davanti al pub.

Alla vista dei Militari, l’uomo ha comunque tentato la fuga, ma era ormai troppo tardi ed è stato prontamente bloccato e arrestato.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy