Salta al contenuto principale

Il sindaco, buon politico
o buon amministratore?

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

Caro direttore, un sindaco deve essere solo un buon amministratore o anche un buon politico? Un buon amministratore lavora bene, è un manager e cura gli interessi dell'azienda. Deve far quadrare i bilanci. Io credo che un sindaco debba essere sia un buon amministratore ma anche un politico, attento, saper ascoltare, mediare e fare sintesi, in un lavoro di squadra. Oggi sostengo più che mai la necessità di avere buoni amministratori ma soprattutto di politici lungimiranti. E per esserlo ci vuole esperienza e competenza. Questa lungimiranza i politici l'hanno persa da anni o non l'hanno mai avuta. Solo decisioni ad effetto, tutto per avere e cercare consensi. Non vado oltre, potrei scriverci un libro. La triste esperienza della devastante pandemia ce lo insegna.

Elio Cirimbelli


La politica non è una cosa negativa


Impossibile generalizzare: ci sono ottimi politici e politici scarsi, ottimi amministratori e amministratori non all'altezza. Talvolta un buon politico è anche un buon amministratore, altre volte c'è chi amministra bene anche se non ha dimensione politica e potrei andare avanti a lungo.
Una cosa però deve sempre essere chiara: la politica non è una cosa negativa ed è necessaria per governare (e amministrare, benché le due parole non si possano considerare dei sinonimi). Senza politica, le cose si gestiscono - come ben dimostrano ad esempio i commissari che vengono nominati di qui e di là - ma spesso senza una prospettiva, senza ideali e senza una concezione di futuro che non può che derivare da un'analisi - e quando serve anche da una necessaria mediazione - politica.

lettere@ladige.it

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy