Salta al contenuto principale

Chiusure domenicali, il Tar:

"Sentenza vale solo per i ricorrenti". 

In arrivo una raffica di altri ricorsi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

È in arrivo una sfilza di ricorsi contro la legge della Provincia sulle chiusure festive dei negozi nei Comuni non turistici. Ieri il Tar, rispondendo al ricorso (e interpello) della Provincia, ha ribadito che l'ordinanza che accoglieva il ricorso di due centri commerciali contro la chiusura si applica solo ai ricorrenti.

Quindi, hanno spiegato i giuidici amministrativi, solo Shop Center Valsugana di Pergine e Centro Europa di Civezzano possono aprire la domenica, come stanno facendo da due settimane.

Ma i giudici precisano anche che la Provincia può decidere di interpretare quella sentenza in senso più ampio, ma che si tratta di una decisione politica e non giuridica.

Nel frattempo il settore del commercio al dettaglio duramente colpito dalla crisi avrà qualche settimana di respiro grazie alle aperture festive in deroga dall'11 ottobre a fine anno. Ma le catene locali della grande distribuzione hanno già mobilitato i legali per fare ricorso, ottenere la sospensiva e poter aprire nelle domeniche dell'anno nuovo. Sulla Provincia, quindi, in attesa della Corte Costituzionale, in arrivo una marea di ricorsi (e - come annunciato dalle associazioni di categoria - anche di richiesta danni per i mancati guadagni).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy